Nuovo Portale

Questo portale cessa la sua funzione al 30 Dicembre 2012. Il nuovo portale può essere raggiunto al seguente indirizzo:

www.podisti.it

 da cui è possibile scegliere tra i diversi portali specializzati: Magazine (tutte le news e gli articoli), Calendario (tutte le gare del calendario podistico italiano), Foto (migliaia di foto da scaricare ogni settimana), ClassificheSondaggi

Recensioni: “Lo zen, la corsa e l’arte di vivere con il cancro” di Simone Grassi

Rubriche - Commenti e Opinioni

Libro_Lo_Zen_la_corsa_e_l.arte_di_vivere_contro_il_cancro_Simone_GrassiQuando il direttore ci ha chiesto un articolo su questo libro, dobbiamo confessare che per un momento siamo restati incerti, in quanto leggere una biografia con questo titolo non mette di certo allegria. Al contrario, una volta accettato l’incarico, ci siamo divorati con passione e soddisfazione le circa 250 pagine in corso di edizione.
Il libro è ordinabile on line al seguente indirizzo http://www.simonegrassi.biz/products/acquista-lultima-edizione-del-libro-in-formato-cartaceo-con-lofferta-di-natale-podisti-net-a-9-90EUR-spedizione-compresa/

Simone scrive bene ed ha scelto una formula molto interessante, in quanto non ci narra solo la sua storia durante la malattia. Il libro è infatti strutturato in tre dimensioni ed ogni capitolo comprende i diversi piani di lettura. Oltre alla lotta contro questo terribile male, Grassi ci racconta le sue esperienze podistiche e per finire ci regala un racconto fantascientifico dove dimostra una fertile fantasia.


Un filo conduttore dei racconti è senza dubbio la corsa, che secondo l’autore lo ha aiutato ad essere resistente e perseverante in questa sua durissima battaglia personale da malato oncologico e che ovviamente ritroviamo poi nei suoi racconti podistici. Esperienze di tutto rispetto, in quanto si spazia dal Passatore a New York, passando per gare in pista ad “originali” cross country anglosassoni, corsi nel cuore dell’irlanda. Tra l’altro Simone ha conseguito prestazioni rimarchevoli. Per esempio ha vinto delle maratone, vantando tempi personali da top100 in Italia, ed è arrivato a Faenza in 8 ore.
Insomma, non precisamente un tapascione come chi vi scrive.

La corsa, in formato fantascientifico, la ritroviamo anche tra le passioni di Sigi, (acronimo di Simone Grassi, è ovvio), esperto in intelligenza artificiale inviato in una sperduta galassia a far funzionare meglio degli androidi in miniera, ma che a fine giornata non perde occasione per farsi la sua corsetta…

Vi state già incuriosendo vero?

[email protected]

Ultimo aggiornamento (Martedì 04 Dicembre 2012 23:09)

 
Ultimi 60 servizi fotografici