Nuovo Portale

Questo portale cessa la sua funzione al 30 Dicembre 2012. Il nuovo portale può essere raggiunto al seguente indirizzo:

www.podisti.it

 da cui è possibile scegliere tra i diversi portali specializzati: Magazine (tutte le news e gli articoli), Calendario (tutte le gare del calendario podistico italiano), Foto (migliaia di foto da scaricare ogni settimana), ClassificheSondaggi

New York - ING New York City Marathon 2012

New York City Marathon 2012: i top runners italiani

Maratona - New York - ING New York City Marathon 2012

New York Marathon 2012 Top ITA foto Roberto Mandelli

Eccoli qui, abbiamo contattato diversi di loro, ecco cosa ci hanno detto.

 

Valeria Straneo “ tutto gira come deve, ultimo lungo di 37 km la scorsa settimana andato bene (pit stop a parte). Ho appena fatto il test del lattato a Modena con il dr.Fiorella ed i riscontri sono ottimi,migliori rispetto ai precedenti. Non nascondo che sono ottimista e penso di fare una buona gara,si dice che New York sia impegnativa ma io in salita vado bene, anche se la storia su 42195 metri è diversa. Possibili difficoltà? Ecco , non vorrei soffrire come a Londra il “problemino” che ho dovuto tenermi dentro”.

 

Emma Quaglia “ poche storie, sono in forma, lo dicono gli allenamenti svolti, i riscontri sono positivi e, dopo aver risolto i miei problemi di tendini, da tre mesi faccio tutto quello che si deve fare per preparare bene una maratona. Mai stata a New York ( non solo per la maratona) mi dicono tutti di un percorso difficile, di problematiche di adattamento, tutte cose che sperimenterò correndo da Verrazzano a Central Park. Mi hanno anche detto che sui ponti il vento può far male, vorrà dire che cercherò di nascondermi dietro quelle più grandi di me (difficile trovarne di più piccole…). Ho 2h31’15’’ di personale, state certi che ci provo a fare meglio. Comunque andrà mi porterò a casa un’importate esperienza.

 

Giorgio CalcaterraMi sento bene, mi sto allenando nel miglior modo da circa un mese, ho appena corso il mio ultimo lungo di 60 km in Sardegna, alla Sardinia Ultramarathon. Il mio obiettivo è di correre in circa 2h26’, è un tempo molto lontano dal mio personale, ma in estate ho avuto piccoli problemi muscolari e tendinei e mi sto allenando con serenità solo da metà settembre. L'anno passato corsi a New York in 2h27', ma passai troppo forte alla mezza, anche perchè non avevo il gps e con le miglia feci confusione, quest'anno mi sono attrezzato meglio e conto di essere più regolare”.

 

 

Tito Tiberti  “ il picco della forma era previsto per lo scorso Settembre, in coincidenza con Berlino, che poi è andata come è andata, quindi ora sto cercando di ricostruire una buona forma, non sono né pessimista né ottimista. Affronterò la gara con impegno e voglia di fare bene, cercherò di stare nei dintorni degli altri italiani (Vaccina in primis) poi sarà quel che sarà”

 

Tommaso Vaccina “ Ho fatto un bel po’ di gare, mi sento bene, ho lavorato correttamente sia di qualità che di quantità, certamente si tratta di una gara particolare, non solo per il percorso che certamente veloce non è. Il personale? Lo vedo difficile, cercherò di stare davanti … ma non troppo e proverò a finire nei dintorni di 2h20’”. Aggiungiamo noi che il personale di Tommaso è di 2h19’48, fatto nel 2011 a Reggio Emilia, che proprio piatta non è, quindi , chissà…..

 

Antonio Santi “ insomma , non va proprio benissimo, dopo il mio solito stop estivo assoluto di tre mesi ( anche per il rispetto dei miei tendini, faccio molta pista) ho ripreso a Settembre, ho un problema al ginocchio che limita la preparazione e probabilmente non permetterà una grande prestazione a New York, dove correrò per quarta volta- lo scorso anno è stato il miglior italiano con 2h27’05 -. Ma ci sarò e correrò meglio che posso. Sino ad ora la miglior prestazione è stata a Padova, nel 2009, con 2h23’08” .

 

Mirko Canaglia “vengo da un anno non facile, la Monza-Resegone mi ha regalato una borsite che mi ha fermato per tre mesi, da poco ho ripreso ad allenarmi seriamente per recuperare …il recuperabile in prospettiva New York,una maratona che ho già corso nel 2009 ( in 2h27’50).Anche se le sensazioni di questi ultimi giorni sono buone, non posso avere velleità particolari, se tutto gira come deve penso a 2h30’.

 New York Marathon 2012 Top ITA

Martin e Bernard De Matteis. I migliori interpreti italiani della corsa in montagna che si cimentano in una maratona, per la prima volta. Bernard “ un cosa nata un po’ per gioco, a forza di sentire parlare di questa gara è venuta voglia di correrla. Poi l’idea di attraversare l’oceano, al massimo eravamo arrivati in Spagna……. Aspettative? Obiettivi? Onestamente trattandosi della prima volta non sappiamo cosa ci aspetta, l’idea è quella di stare insieme fino alla mezza o giù di lì, poi si vedrà. Il sogno invece è quello di arrivare insieme. Abbiamo fatto tre lunghi di 27,33 e 36 chilometri, una volta là capiremo se abbiamo fatto le cose bene.

Se devo buttar lì un tempo provo a dire 2h25’, però la cosa principale è fare un importante esperienza di vita, oltre alla maratona”.

 

Hermann Achmueller. 41 primavere e continua ad andare forte. ” Sto bene, ho appena corso Berlino in 2h26’54 ma non sono proprio contento. Sarà ma la mia 11^ partecipazione a New York, miglior tempo nel 2006, con 2h24’32’’”- sempre tra i primi 5 italiani, ha ottenuto numerosi podi – “nel 2011 poteva essere la mia prima vittoria tra gli italiani e invece ho tagliato il traguardo mano nella mano con Antonio Santi ma….hanno classificato prima lui, pazienza” – in effetti guardando i tempi parziali Hermann è sempre stato davanti- “Credo di valere 2h25’ , comunque questo è il mio obiettivo per l’edizione 2012, poi si vedrà in gara”.

 

Nicola Venturoli “ sto bene, ho fatto due maratone test per capire ed entrambe mi hanno dato buoni riscontri, sia a quella dell’Acqua che a Verona - primo italiano- ho chiuso in 2h28’. Vado a New York anche perché in America non ci sono mai stato, sarà un’esperienza interessante. Ho un personale di 2h22’, si dice che New York non sia facile per tante ragioni ma…perché non provarci?”

 

 

 

 

 

 

Add a comment

Ultimo aggiornamento (Sabato 27 Ottobre 2012 14:43)

 

New York City Marathon 2012 : ecco i top runners

Maratona - New York - ING New York City Marathon 2012

New York City Marathon 2011 Straneo 2012 collage foto Roberto Mandelli

Fermo restando eventuali cambiamenti dell’ultima ora, di seguito riportiamo alcuni dei migliori atleti che si misureranno sui 42,195 km di New York.
Ricordiamo che il primato della gara maschile appartiene a Geoffrey Mutai, 2h05’06’’, realizzato proprio lo scorso anno; quello femminile è un po’ più datato, nel 2003, è di Margaret Okayo con 2h22’31’’, la speranza è che la nostra Valeria Straneo ci vada molto vicino, anche per ambire ad una posizione finale di assoluto prestigio. 

Elenco completo Top Runner (PDF)

I MIGLIORI

Marilson Gomes Dos Santos, già vincitore a New York nel 2006 e 2008, ha un personale di 2h06’34’’ (Londra 2011)

Abderrahime Bouramdane, Marocco, ha il 5° miglior tempo d sempre nel suo paese (2h07’33).

Meb Keflezighi, americano, qui vincitore nel 2009 con il tempo di 2h09’15’’, argento olimpico ad Atene nel 2004.

Martin Lel, Kenya, un personal best di 2h05’15’’ a Londra nel 2008, ci arriva molto vicino nel 2012, sempre a Londra, con 2h05’45’’.

Stanley Biwot, Kenya, ha recentemente realizzato il suo personale di 2h05’12’’ ( Parigi 2012). Un mese prima nella stessa città è andato sotto i 60’ sulla mezza distanza ( 59’44).

Adil Annani (Marocco), ha corso a Londra 2012 in 2h07’43’’ . E’ stato diversi anni in Italia dove ha corso in Emilia per l’Atletica Scandiano..

Gebre Gebremariam (Ethiopia), vincitore nel 2010 con 2h08’14’’, 4° nel 2011 con 2h08’

Wilson Kipsang (Kenya), bronzo olimpico. Da evidenziare che ha il secondo miglior tempo di sempre (2h03’42’’ Francoforte 2011).

Moses Mosop (Kenya) 2° a Chicago  e terzo a Rotterdam 2012,dove ha realizzato il suo personale di 2h05'03.  

Scott Overall (Gran Bretagna), un personale di 1h01’25’’ realizzato recentemente alla mezza di New York. 

Al femminile, dopo la recente rinuncia per infortunio di Firewot Dado (vincitrice dell’edizione 2011 con 2h23’15’’) si restringe leggermente il campo delle favorite. 

Tiki Gelana (Etiopia), vincitrice della maratona olimpica in 2h23’07’’ ma, soprattutto, ha recentemente realizzato 2h18’58’’ alla maratona di Rotterdam, che rappresenta il quinto miglior tempo di sempre.

Tatyana Arkhipova (Russia), bronzo olimpico a Londra, al suo debutto a New York.

Edna Kiplagat (Kenya), vincitrice dell’edizione 2010, seconda alla scorsa maratona di Londra, dove ha realizzato il suo personale di 2h19’50’’

Sharon Cherop (Kenya), recente vincitrice a Boston, ha un personale di 2h22’42’’

Jelena Prokopcuka, vincitrice a New York nel 2005 e 2006

Ana Dulce Félix, (Portogallo) 29 anni, campionessa europea nel 2012 sui 10.000 metri e quarta nel 2011 a New York (2h25’39’’)

Kim Smith (Nuova Zelanda), quinta nel 2011 con 2h25’46

Buzunesh Deba (Etiopia), vive proprio nel Bronx. Seconda a New York nel 2011 con il tempo di 2h23’19’’.

Valeria Straneo, la nostra forte atleta che negli ultimi 12 mesi ha avuto uno straordinario miglioramento, fino al record italiano sulla lunga distanza, correndo a Rotterdam in 2h23’44’’. 8^ alle recenti Olimpiadi di Londra. Difficile non sognare un grande risultato. 

Questi sono alcuni dei principali nomi ma, come talvolta accaduto, è una gara che può riservare sorprese.

Elenco completo Top Runner (PDF)

.

(Foto di Roberto Mandelli - Podisti.Net)

.

Add a comment

Ultimo aggiornamento (Sabato 27 Ottobre 2012 18:23)

 

New York: In esclusiva il file con tutti gli italiani

Maratona - New York - ING New York City Marathon 2012
New York Marathon 2009 foto Tito Tiberti Antonio Santi Roberto MandelliPubblichiamo in esclusiva assoluta l'elenco completo degli italiani iscritti alla maratona di New York, sul file sono stati evidenziati in giallo i personaggi noti (VIP) e gli atleti del gruppo Podisti.Net (PN).
Per la prima volta in assoluto, con un lungo e certosino lavoro di abbinamento, abbiamo indicato la provincia di appartenenza di tutti i 2830 iscritti. (i media che desiderassero avere l'estrazione dei podisti di una specifica provincia, possono richiederla scrivendo a [email protected]).
Rispetto allo scorso anno c'e' stato, come già evidenziato nei precedenti articoli, un consistente calo, passando da 3764 del 2011 ai 2830 appunto del 2012.
Tra i VIP abbiamo elencato anche i top runner italiani, cioe' coloro che sulla carta dovrebbero essere in grado di arrivare nei primi 100.
Negli uomini confermiamo la presenza di un buon numero di italiani in grado di ben figurare come il Campione Mondiale della 100 km. Giorgio Calcaterra, Hermann Achmuller, Antonio Santi, Tommaso Vaccina, Mirko Canaglia, Nicola Venturoli, Tito Tiberti, Kurt Ploner, Martin e bernard Dematteis.
In campo femminile avremo Emma Quaglia che si dice fiduciosa (Personal best di 2h31'15" Milano 2012) e colei che potrebbe darci grandi soddisfazioni a livello di classifica assoluta, Valerio Straneo (Personal best 2h23'44" Rotterdam 2012). 
Tra le persone note, al di fuori del podismo, segnaliamo i 10 parlamentari del Montecitorio Running Club tra cui il Vice Presidente della Camera Maurizio Lupi, gli Onorevoli del Pdl Marcello Di Caterina, Enrico Costa, Luca D'Alessandro e Mario Baccini, il deputato Pd Sandro Gozi, dell'Idv Augusto Di Stanislao e per la Lega Nord Davide Caparini oltre ai senatori Roberta Pinotti (Pd) e Filippo Saltamartini (Pdl).
Tra gli ex campioni vanno segnalati il Campione olimpico Stefano Baldini che tornerà a correre la distanza senza nessuna velleità di classifica (in gara anche le sorelle Rita ed Elena), Davide Cassani (ciclista), Marianna Longa (sci di fondo), Franca Fiacconi (maratoneta), Laura Fogli (maratoneta) e Gianni Bruzzi (mezzofondista).
Tra i VIP dello spettacolo resiste il solo Pasquale De Molfetta in arte Linus che ha partecipato ininterrottamente dal 2002 arrivando ad ottenere il miglior risultato nel 2010 con 3h31'21".

Partecipazioni di Linus alla New York Marathon
ANNO   LORDO NETTO MEZZA
2002 M45 04:34:12 04:32:40 02:11:17
2003 M46 04:14:03 04:12:15 02:04:28
2004 M47 03:58:04 03:56:13 01:55:02
2005 M48 04:04:07 04:03:19 01:48:25
2006 M49 03:41:14 03:40:38 01:50:44
2008 M51 03:55:55 03:38:00 01:44:38
2009 M52 03:36:16 03:34:13 01:44:21
2010 M53 03:31:21 03:29:34 01:42:56
2011 M54 03:40:03 03:37:25  

 
Estratto con i VIP e top runner italiani
Conoscete dei personaggi noti che, seppur nell'elenco globale, non sono citati in questo elenco? Segnalateceli scrivendo a [email protected]
vip ny2012 3
 
Add a comment

Ultimo aggiornamento (Lunedì 29 Ottobre 2012 17:59)

 

Da Varese alla maratona di New York

Maratona - New York - ING New York City Marathon 2012

De Palo Francesco 161x215Ritroviamoci tutti domenica 28 Ottobre al "Gerbone", a Olgiate Olona

Da diversi anni , ormai, i maratoneti che dalla Provincia di Varese volano verso New York per correre la mitica maratona non sono mai meno di un cinquantina.

Potrebbe essere bello, allora,  se riuscissimo -per la prima volta- ad incontrarci tutti , qui dalle nostre parti, per conoscerci, salutarci e brindare al nostro sicuro successo nella Grande Mela.

Vorremmo che il nostro entusiasmo per la corsa (e per la maratona in particolare) diventasse contagioso verso altri runners, soprattutto quelli che (beati loro!) ancora non hanno provato l'emozione della loro prima maratona.

Perciò, chi il prossimo 4 Novembre volerà dalla provincia di Varese per correre la Maratona di New York è invitato. 

SABATO 27 OTTOBRE, alle ore 9,30

oppure DOMENICA 28 OTTOBRE 2012, alle ore 9,30

presso il centro sportivo "GERBONE",

via Saldo d'Acquisto 4, Olgiate Olona,

ad un allenamento collettivo di un'oretta lungo  la pista ciclabile della Valle Olona.

Verso le 10,30 ci ritroveremo al bar del "Gerbone" per le foto di rito e per salutarci tutti insieme. 

Presso il "Gerbone", al termine della nostra sgambettata, sarà possibile utilizzare docce e spogliatoi messi gentilmente a disposizione da "Podismo e Cazzeggio".

Ovviamente, questo invito è esteso anche a tutti coloro che -pur non partecipando alla Maratona di New York- vorranno farci compagnia quella mattinata. A loro verranno rilasciati sicuramente gli autografi dei maratoneti presenti (!).

Essendo questa un'iniziativa autogestita, non è prevista alcuna quota di iscrizione. E’ tutto gratis!

Per ogni altra informazione: [email protected] oppure telefonare al 3357678116

Add a comment

Ultimo aggiornamento (Giovedì 25 Ottobre 2012 13:09)

 

NewYork City Marathon: diamo numeri e curiosità

Maratona - New York - ING New York City Marathon 2012

New York City Marathon 2011 Massimo Rusmini Simona Nadia MarinaCome d'abitudine, a pochi giorni dalla maratona di New York, usciremo con l'elenco completo degli italiani con la notivà assoluta della suddivisione per provincia.
Avevamo già annunciato il crollo delle presenze italiane in un precedente pezzo, ora andiamo ad analizzare le variazioni 2012/2011 paese per paese con la sola esclusione degli Stati Uniti, tenendo in considerazione le 10 nazioni più rappresentate.Da tenere conto che per gli italiani il confronto è tra gli iscritti, per le altre nazioni con i classificati.  

  

 

variazione 2011/2012

Francia

+4%

 3505

Italia

-25%

 2829

Gran Bretagna

+5%

 2133

Germania

-3%

 2110

Olanda

-3%

 1691

Canada

+15%

 1685

Spagna

+12%

 1122

Messico

+3%

 902

Svezia

+25%

 849

Svizzera

+8%

 841

 

Diamo un'occhiata anche all’età dei partecipanti dove non si notano variazioni apprezzabili, tranne un leggero incremento nella fascia da 30 a 60 anni.

Età partecipanti %

2011

2012

under 20

0,4

0,25

20-29 anni

14

13,43

30-39 anni

32,1

32,42

40-49 anni

33

33,38

50-59 anni

15,9

16,18

60-69 anni

4,1

3,8

70-79 anni

0,5

0,49

80-89 anni

0,05

0,06


Un po’ di curiosità, in ordine rigorosamente sparso

Impressionanti i numeri di liquidi e solidi che verranno distribuiti nel corso della gara, ne riporto alcuni giusto per dare l’idea; 230.000 litri di acqua, 10.000 di integratori, 60.000 gel.

Senza contare tutto ciò che si troverà alla partenza, infatti il primo…rifornimento è previsto proprio qui, troveremo barrette, acqua e integratori in quantitativi industriali. Oppure la sera precedente, 2.500 chili di lasagne, 1.200 di couscous, 900 di frutta disidratata. 20.000 panini e molto altro.

E per le necessità fisiologiche? Decisamente meglio che in Italia, dove lasciamo consistenti tracce del nostro passaggio, anche per mancanza di “mezzi di raccolta”.
Saranno 368 le toilette dislocate in 35 diversi punti.

 

E se succede qualcosa? Incrociamo le dita ma 38 stazioni di soccorso saranno lì ad assisterci (ripeto, eventualmente…). Dispongono di 30 defibrillatori di ultima generazione, 6000 chilogrammi di ghiaccio, 54.000 bustine di sali, 220 tubi di vaselina, 300 termometri e molto altro ancora.
All’arrivo , infine, ci aspettano 50.000 teli di copertura, la tanto sospirata medaglia e un kit contenente liquidi e solidi per la prima reintegrazione. 

Add a comment

Ultimo aggiornamento (Mercoledì 24 Ottobre 2012 12:42)

 
Altri articoli...
Ultimi 60 servizi fotografici